La SPOJA LORDA al RAGÙ BIANCO

La spoja lorda è un primo piatto tipico della Romagna: una pasta ripiena di formaggio fresco, tradizionalmente “raviggiolo” e ricotta. Considerato un “piatto di recupero”  veniva preparato dalle sfogline con il ripieno avanzato da altre preparazioni. Si può gustare sia in brodo che asciutta.

Ingredienti per 4 persone per la sfoglia

  • gr 400 di farina
  • 4 uova

per il ripieno:

  • gr 100 ricotta
  • gr 100 stracchino ( alternative: scquacquerone o raviggiolo)
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 pizzico di sale, noce moscata a piacere

gli ingredienti per il ragù bianco della SPOJA LORDA

Il ripieno della SPOJA LORDA

 

 

 

 

 

 

 

 

per il ragù bianco:

  • gr 150 di lombo di maiale
  • gr 150 di vitello
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 bicchiere di brodo
  • 1 porro, sale, pepe, olio extravergine di oliva

Iniziare a preparare il ragù bianco per condire la Spoja Lorda. Tagliare finemente il porro e soffriggerlo con un filo di olio e un pizzico di sale poi aggiungere le carni tritate e mescolare bene.

Cuocere ancora qualche minuto, sfumare con il vino bianco secco, lasciare evaporare bene poi aggiungere il brodo e continuare la cottura per almeno 1 ora a fuoco bassissimo.

SPOJA LORDA al RAGÙ BIANCO - la sfoglia

SPOJA LORDA al RAGÙ BIANCO con ripieno

 

 

 

 

 

 

 

Nel frattempo preparare la Spoja Lorda. Per il ripieno molto semplicemente mescolare in una ciotola la ricotta con il parmigiano grattugiato e lo stracchino ( o il formaggio raviggiolo, in alternativa scquacquerone). Regolare di sale e aggiungere una grattugiata di noce moscata e amalgamare bene poi mettere da parte. Preparare ora la sfoglia impastando la farina con le uova fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Lasciare riposare la pasta, coperta, per una ventina di minuti poi stendere l’impasto in una sfoglia sottile. Spalmare il ripieno in una metà della sfoglia poi ricoprire con il resto della pasta; sigillare bene i bordi, schiacciare delicatamente la sfoglia ripiena poi tagliare dei piccoli quadretti con una rotella dentellata.

SPOJA LORDA al RAGÙ BIANCO pronta
Portare a ebollizione abbondante acqua salata e cuocere la pasta per qualche minuto poi scolarla e e condirla con il ragù bianco preparato in precedenza. In alternativa si può servire la Spoja Lorda in un buon brodo di cappone.
Vino per la SPOJA LORDA al ragù bianco

Ho gustato la SPOJA LORDA AL RAGÙ BIANCO abbinata ad un calice di eccellente e piacevolissimo Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Dop Secco 2022 Vini del Re Cantina Settecani e vi assicuro che è l’abbinamento ideale.
È la prima volta che il Lambrusco Grasparossa Dop e la prima volta per la Cantina Settecani che viene premiato con i Tre Bicchieri della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso… riconoscimento prestigioso.

Lambrusco Grasparossa in purezza, colore rosso rubino con riflessi violacei, profumi fruttati intensi, persistente, piacevolmente vellutato, avvolgente e di buon corpo, è il vino che si accompagna con primi e secondi piatti saporiti, salumi e formaggi, perfetto a tutto pasto.

Temperatura di servizio 10 – 12 gradi.

Condividi su:

Sezione: