La Taverna del Cacciatore entra a far parte dei ristoranti del Buon Ricordo

L’Unione Ristoranti del Buon Ricordo, con 101 associati e simbolo di una cucina di alta qualità e di tradizione, ha già 52 anni, ma l’interesse dei collezionisti e dei gourmet non dà segni di cedimento, anzi … Ecco quindi che l’inizio di un nuovo anno risveglia gli interessi per le new entry che per il 2016 sono 8, di cui 2 in Emilia Romagna: l’Osteria in Scandiano con Puntine di maiale nostrano in confit con verza saltata e confettura di arance e la Taverna del Cacciatore con i Tortellini con olio EVO toscano in cialda di Parmigiano.Specializzato in cacciagione La Taverna del Cacciatore è il secondo ristorante a far parte del Buon Ricordo in provincia di Bologna, affiancando lo storico Rosteria da Luciano, nel centro della città. Lucia Antonelli è “la padrona dei fornelli” alla guida del ristorante da oltre vent’anni, e da qualche mese è stata affiancata dal figlio secondogenito Lorenzo Mattei, laureato in scienze dell’alimentazione, che rappresenta la terza generazione del locale creato dai nonni negli anni ’60 a Castiglione dei Pepoli, sull’appenino tosco – emiliano.Laura Neve 

Condividi su:

Sezione: